Le lampade di C-LED per coltivare le alghe in ambienti indoor

Coltivazione di alghe in ambienti indoor, grazie alle luci LED.

C-LED e Fotosintetica & Microbiologica S.r.l (Spin-off de l’Università di Firenze), hanno sviluppato una partnership per affrontare lo studio dell’effetto delle luci a LED per favorire la crescita e lo sviluppo delle microalghe all’interno di fotobioreattori, sistemi chiusi e protetti ottimali per la crescita di microrganismi fotosintetici.

Il sistema allo studio di C-LED e Fotosintetica & Microbiologica prevede che le microalghe non siano coltivate nelle tradizionali vasche all’aperto, soggette quindi a rischi colturali e con limitata produttività, ma vengano esposte a una fonte luminosa omogenea sull’intera superficie del reattore.


Le tecnologie LED ideate e sviluppate da C-LED permettono di ottenere una perfetta efficienza elettrica della lampada affiancata a una grande flessibilità, che ne permette un utilizzo a stretto contatto con i microrganismi senza incorrere in fenomeni di stress da alte temperature. I LED permettono inoltre di poter creare lo spettro luminoso più adatto al tipo di coltivazione, affinché siano garantiti i migliori risultati produttivi.

La nostra missione è creare innovazione nel nostro settore, investendo sulla ricerca e sulle partnership universitarie ed industriali, per proporre soluzioni uniche, sempre di maggior valore. – spiega Alessandro Pasini, Managing Director di C-LED -. Le nostre sperimentazioni riguardano specialmente la coltivazione di spirulina e chlorella in fotobioreattori ripieni d’acqua: la luce per la fotosintesi viene garantita dalle lampade speciali Penta Circular con un flusso luminoso a 360°.

Scarica il comunicato stampa (file PDF)

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

C–LED è l’azienda del Gruppo Cefla che progetta e realizza applicazioni nei settori dell’illuminazione industriale, del visual merchandising, dell’interior design, dell’illuminazione pubblica e del growing.

Leggi anche...
Nuovo progetto per Nozza Luciano Floricoltura